Vi raccontiamo il formaggio... dalla A alla Z!

Chi conosce il mondo dei formaggi lo sa bene: ci sono delle parole molto precise per indicare le qualità di questi prodotti, il processo di produzione e le materie prime da cui provengono.

Ogni mese, con questo speciale alfabeto, vi racconteremo l'universo caseario svizzero partendo proprio dai termini associati a questi prodotti: state con noi, sarà un viaggio tutto da scoprire!


A come Acqua

Pochi lo sanno, ma il tenore di acqua presente in una forma di formaggio incide notevolmente sulla consistenza finale del prodotto, oltre che sul sapore e sull'aspetto. Nei formaggi a pasta molle ad esempio, quelli meno stagionati, la percentuale di acqua si aggira intorno al 50%.


B come Buffet

I formaggi sono perfetti per inventare in cucina, ma gli estimatori amano gustarli anche durante un buffet, magari accompagnandoli a frutta, pane e sottaceti. Il buffet di formaggi deve essere curato nei dettagli: non devono mai mancare gli attrezzi giusti per affettarli e, ovviamente, tutti gli ospit devono potersi rifornire comodamente.


C come Coagulazione

Nel processo di creazione del formaggio la coagulazione è fondamentale: essa avviene quando il latte, già controllato e filtrato, viene versato nella caldaia e riscaldato fino a fargli raggiugnere la temperatura desiderata. Si aggiungono poi il caglio e le colture di batteri; dopo circa 30-40 minuti di riposo il latte coagula, fino a raggiungere una consistenza gelatinosa.


D come DOP

Il marchio DOP è un vero fiore all'occhiello per i prodotti caseari della Svizzera: esso indica che i formaggi sono marchi di qualità protetti dalla legge svizzera, prodotti secondo rigidi standard di qualità e nel rispetto del territorio.

E come Emmentaler DOP

È certamente lui il formaggio svizzero più conosciuto: i suoi buchi sono famosi in tutto il mondo, così come il suo gusto inconfondibile. Forse non tutti sanno che deve il suo nome alla Valle dell'Emme, denominata anche Emmental: è qui che il formaggio viene prodotto, seguendo una tradizione che risale al XIII secolo.

Vi è venuta voglia di conoscere altre curiosità sulle parole dei formaggi? Non vi resta che aspettare la prossima puntata!